pericoronite dentista sesto san giovanni
862
post-template-default,single,single-post,postid-862,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Pericoronite: quando la gengiva si infiamma

Pericoronite quando la gengiva si infiamma dentista sesto san giovanni

Pericoronite: quando la gengiva si infiamma

La pericoronite è un’infiammazione acuta della gengiva che circonda un dente in fase di eruzione. Generalmente, interessa il dente del giudizio che rimane incluso nella gengiva per mancanza di spazio. Sulla gengiva può depositarsi cibo che a sua volta può causare infezioni batteriche da cui origina la pericoronite. 

Sintomi

La pericoronite è caratterizzata dalla comparsa di dolore nella parte che si trova nell’angolo della mandibola, dove si colloca il dente del giudizio. 

Il dolore aumenta con la masticazione, inoltre la mucosa si presenta arrossata e gonfia. La patologia può peggiorare, causando dolore più intenso e spesso irradiato all’orecchio.  Spesso diventa doloroso anche semplicemente parlare. 

I linfonodi del collo si ingrossano in presenza anche di una componente purulenta, pus che fuoriesce in seguito a compressione. 

L’ultimo stadio della pericoronite si manifesta con un ascesso.

E’ necessario ricorrere all’intervento del dentista quando si manifestano questi sintomi: 

  • Difficoltà nella fonazione e/o nella masticazione;
  • Difficoltà nella chiusura o nell’apertura della bocca;
  • Febbre associata a dolore orale;
  • Gonfiore ai linfonodi nel collo;
  • Fuoriuscita o, comunque, presenza o di pus;
  • Gonfiore e senso di cumulo di liquidi nel tessuto della gengiva;
  • Arrossamenti anomali;
  • Dolore gengivale.

Prevenzione e cure

E’ consigliata una buona pratica di igiene dentale come migliore prevenzione per la pericoronite. Ciò è indispensabile nel momento della crescita dei denti del giudizio, che causano un affaticamento dell’organismo e debilitano l’equilibrio batterico della bocca. Fare frequenti sciacqui con collutori, specialmente quelli contenenti clorexidina, aiuta ad alleviare i sintomi. 

Nei casi più gravi, la pericoronite deve essere necessariamente curata secondo le indicazioni fornite dal dentista. Normalmente, queste prevedono l’assunzione di antibiotici e antidolorifici. In alternativa, si può intervenire con la chirurgia orale, andando a rimuovere il dente del giudizio direttamente responsabile dell’infezione. In questi casi, può essere necessario il consulto o addirittura l’intervento di un chirurgo maxillo-facciale, nonché l’utilizzo di procedure specifiche. 

 

dott.ssa Gallavotti – Dentista a Sesto San Giovanni